Penne e pennarelli Bianchi a confronto

“Houston abbiamo un problema!(Beato Houston che ne ha uno solo!!) ‘Sto bianco non si vede!!!” Ecco questa è una delle frasi che maggiormente mi è frullata in testa agli esordi di lavagnettiamo. La grande difficoltà dello scrivere su su uno sfondo nero è riuscire a trovare un bianco che sia coprente e vibrante senza doverci passar e ripassare su mille volte. Ora, se per i capelli bianchi in testa abbiamo enorme avversione e vogliamo nasconderli, sui nostri supporti vorremmo fossero in gran rilievo questi benedetti bianchi, no?! Ecco se non cercate di aiutarvi seguendo i consigli di chi ha già passato tutti gli stadi della frustazione del bianco, ne sarete vittime anche voi! Ma qui siamo troooooooppo buooooni (come diceva una pubblicità!) quindi arrivano i nostri consigli!! Prendete carta e penna…possibilmente carta bianca per ora!20170414_125146-01 Gelly Roll Pen by Sakura Parto subito dicendo che tra la penne è di sicuro la mia preferita per resa finale! Ne ho provate diverse ma tra tutte, la gelly roll, è decisamente quella che mi soddisfa di più per scrivere su carta. Il bianco della gelly roll classic è coprente, ha una punta molto precisa, e di solito non c’è bisogno di ripassare sul tratto. Inoltre, a differenza di altre, non lascia il “varco al centro del tratto” che è davvero frustrante!!! Le gelly roll si trovano in un’infinità di collezioni diverse tra loro con caratteristiche differenti. Ne abbiamo parlato in questo post dedicato.

Compra Gelly Roll white classic – in confezione da 3 – su Amazon.it

20170414_125212-01 Uni-Ball Signo Quando l’ho vista nei vari video delle mie guru-artists di instagram ho pensato “OH MY WHITE”!!!! Altro che strabiliata…era proprio Ammmmmore con la A super! Quindi che fai…non ne prendi almeno una scorta da 3? Sembravano magiche…con un flusso di inchiostro che scivolava sul foglio come se danzasse. E niente. in realtà lo sono, ma solo finchè sono piene. Quando infatti l’inchiostro scende un pò il flusso diventa intermittente, e si crea un solco al centro in cui manca appunto l’inchiostro! Il bianco è davvero bellissimo, molto corposo e coprente, peccato solo che come tutte le penne della sua categoria, si consumi in un batter d’occhio!!!

Compra Uniball Signo white – confezione da 3 – su Amazon.it

20170414_130431-01Uni-posca 0.7mm Chi di voi ha passato una o due orette insieme a me sa benissimo che durante i workshop sul tavolo non mancano mai loro: gli uniposca 0.7mm!!! Sono in assoluto il prodotto con cui mi trovo meglio! Sono versatili, con una punta molto precisa, si adattano a scritture su diversi tipi di supporti e materiali ed anche se a volte non sono semplicissimi da trovare, sono quelli che straconsiglio! Il mio best tool è decisamente questo!

Compra Uniposca Bianco 0,7mm su Amazon.it

Inizio inciso – La differenza tra l’uniposca e la gelly roll sta nel fatto che il primo è comunque un pennarello e se devi scrivere normalmente o piccolino, non è adatto. Allo stesso modo se devi fare un lettering con riempimenti o di dimensioni medio/grandi finisci un’intera penna gelly! Fine inciso – Il fatto che gli uniposca siano a base di acqua però, mi ha spinto a cercare alternative simili per poter scrivere meglio anche su materiali lisci come plastica o vetro… come sempre in Italia è difficile reperire questo genere di articoli anche nei più forniti negozio di belle arti ti guardano come se gli avessi chiesto un chilo di castagne. Ho infatti nelle mie varie wishlist alcuni pennarelli che vorrei tanto provare..sia chiaro per amore della condivisione e dell’esperienza! Mica perchè ho problemi ossessivo compulsivi con lo shopping…ma che andate a pensare boh!!!!20170414_124755-01Chalk Marker Securit Ni. Non ci siamo molto, so che vengono molto usati qui in Italy, forse perchè sono uno dei pochi tipi di pennarello bianco che si trova in giro??? A me non piace troppo, mi ci sono trovata molto male! Il bianco non è pigmentato abbastanza come resa su carta per il mio gusto, la punta è come l’uniposca classico che usavamo per scrivere sulle cartelle di scuola…ve lo ricordate?? (I meravigliosi anni 90…sospiriamo!) Proprio il materiale della punta (che dovrebbe essere chiamato Feltro) così delicato e poroso è il mio grande problema! Lo trovo adattissimo per scrivere su materiali non porosi nè assorbenti, quindi su superfici lisce come vetro, plastica o carta lucida ma non per tutto il resto! Scrivendo su carta ruvida, cartoncino o legno la punta tende subito a sfaldarsi e rende così ogni tratto molto impreciso! Consigliato quindi per superfici lisce!

Compra Securit su Amazon.it

20170414_124941-01Sharpie Water Based Partiamo dicendo che amo alla follia questa azienda! Alcuni dei loro prodotti li trovo stupendi, così come trovo favolosa la punta che hanno tipicamente i loro pennarelli. E’ una punta conica e più resistente del genere di punta di uniposca medium tip. La forma conica permette di curare anche i dettagli a modino, ma ahimè, anche lei tende un pò a rovinarsi se usata ad esempio su legno pitturato a lavagna… e indovinate un po’ dove la uso io???? Oh fly!! Sono in attesa però della variante a base di olio, che dovrebbe essere particolarmente performante su superfici non porose (quindi vale anche qui il discorso dei supporti su cui scriviamo) e vi saprò dire a breve come si comporta! Aggiungo che ho trovato difficoltà ad avere un flusso continuo di inchiostro purtroppo, e ripassare sui tratti quando scrivi su carta con una punta è un gran problema! La carta assorbe l’inchiostro e ripassandoci sopra con la punta che si sfalda e gratta rovina tutto il lavoro, stessa cosa che accade col securit.

Compra Sharpie Water based su Amazon.it

20170414_125043-01 Come si evince… il mio penna/rello del cuore è l’uniposta extrafine pen 0.7mm e l’ho usato su quasi ogni tipo di superficie! E’ quello che usiamo durante i corsi, quello con cui scrivo dappertutto e ormai lo conosco benissimo.20170414_124543-01 PRO: 1- punta super precisa anche nei lavori di piccole dimensioni 2- buona durata 3- tantissimi colori anche metallizzati 4- molto versatile perchè vi permette la scrittura su quasi ogni tipo di superficie. CONTRO: 1- inchiostro molto coprente quando è nuovo ma comincia a perdere colpi man mano che si utilizza 2- punta delicata nonostante il rinforzo metallico si può rovinare facilmente su superfici molto ruvide o se avete la mano pesante 3- l’inizializzazione del pennarello richiede tempo e pazienza prima che la punta si imbeva di inchiostro e inizi a scrivere (procedimento comune a tutti pennarelli simili) 4- come tutti i pennarelli della sua categoria l’inchiostro è discontinuo.20170414_131607-01Voi care letterine, avete usato altri tipi di Bianchi?? Fateci sapere!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...